martedì 17 aprile 2018

DALLA CINA CON FURORE !

In lingua cinese mandarino, Nanjing significa “capitale del Sud”.  Hanno avuto modo di scoprirlo i tuoi compagni del  Liceo Economico Sociale Sara Gherghelas, Noemi Sardina e Ludovico Drago, che, accompagnati dal professor Michele Di Corato,  hanno rappresentato la nostra scuola  ad una  visita di studio nella Repubblica Popolare Cinese presso la  città di Nanchino, che si trova lungo le sponde del Fiume Azzurro.  
Questa importante iniziativa è stata realizzata da   “Rete Les Nazionale” , Istituzione che riunisce  tutti i Licei Economici Sociali di Italia, sotto l’egida del Ministero per l’Istruzione e la Ricerca (MIUR). Viaggiavano oltre ai tuoi compagni, anche Studenti di altri cinque licei italiani, da Milano, Mestre, Modena e Roma.  Dirigenti del MIUR e di Rete Les erano presenti a livello istituzionale per accompagnare in questa delegazione i tuoi compagni.
Vuoi saperne di più? Guarda le foto qui sotto, sono solo una piccola parte di questo viaggio di istruzione che ha permesso ai partecipanti di conoscere differenze e similitudini di un  mondo tanto lontano.
Al loro rientro (stanno atterrando proprio ora!) potrai trovare proprio qui, un  loro ricordo di questa esperienza e dettagli ancor più precisi e personali di questo impagabile e straordinario viaggio.  Segui gli aggiornamenti!
ecco i nostri Eroi in partenza!

i saluti del sottosegretario all'Istruzione di Nanchino



i tuoi Compagni presentano Milano e la nostra scuola...

i tuoi Compagni presentano Milano e la nostra scuola...




alcuni momenti di benvenuto



alcuni momenti di benvenuto


che esperienza!
   

 


domenica 15 aprile 2018

'68: JE ME SOUVIENS!


FINALMENTE I TUOI COMPAGNI INIZIANO AD USARE QUESTO BLOG COME UNA VETRINA PER LE PROPRIE ATTIVITÀ, E PER RACCONTARE DA VICINO LE PROPRIE ESPERIENZE. LE RAGAZZE ED I RAGAZZI DELLA 4^F, CAPITANATA DALLA PROFESSORESSA ALESSANDRA BELZUINI, CI PARLANO OGGI DI UN MOMENTO STORICO IMPORTANTISSIMO:  IL MAGGIO 1968. UN MOMENTO CHE CONTINUA A SEGNARE LA VITA ANCHE DI CHI ALLORA - COME TE  - NON ERA NEMMENO NATO. SCOPRIAMOLO DALLE LORO PAROLE, E TU, SE VUOI, RACCOGLI IL LORO INVITO!  QUESTI SCAMBI TRA VOI SONO PREZIOSI! LEGGIAMO INSIEME LE LORO PAROLE: 

Noi ragazzi di 4F abbiamo svolto una ricerca sul ’68, anno che ha rappresentato una frattura definitiva tra il prima e il dopo con la conseguente nascita di una nuova società basata sul ripudio del Padre, sulla ferrea determinazione a discostarsi dai costumi e dalle intenzioni degli adulti.
A cinquant’anni dall’accaduto è fondamentale non perdere la memoria storica del ’68. Abbiamo quindi analizzato gli aspetti peculiari e gli avvenimenti più importanti di questa data spartiacque.
Il ’68 è stato l’anno della contestazione per eccellenza. Ci furono diverse rivolte e occupazioni studentesche in Italia, le più famose a Milano, Trento e la Battaglia di Valle Giulia a Roma.
Tutto ciò influì sulla società degli anni ’70: cambiarono musica, moda, si diffuse l’uso di nuove droghe e nacque la cultura hippy. Fu modificato inoltre il diritto di famiglia e furono introdotte leggi che legalizzarono l’aborto e legittimarono il divorzio. Anche le condizioni di lavoro oltre che i rapporti tra datori di lavoro e dipendenti furono migliorate dallo Statuto dei lavoratori.
Questa nostra mostra è stata anche “esportata” alla 5F e 5C, classi nelle quali il ’68 rientra come programma del quinto anno. Alle classi è piaciuto molto e noi abbiamo anche inoltrato loro le nostre slide, i nostri video, foto e materiali.
Se qualche altra classe fosse interessata noi siamo qui!

La 4F

PER OTTENERE LA BELLISSIMA PRESENTAZIONE DI QUESTO LAVORO, RISPONDI A QUESTO POST! 

giovedì 12 aprile 2018

UN LOGO PER LA MIA SCUOLA: VINCI UN TABLET!!!



HAI SAPUTO LA NOVITÀ? PARTECIPA ANCHE TU AL 

CONCORSO  "UN LOGO PER LA MIA SCUOLA" 

E VINCI UN TABLET! DAI!!!!! METTI ALLA PROVA LA TUA CREATIVITÀ! 

HAI TEMPO FINO ALLE ORE 14.00 DEL 28 MAGGIO PROSSIMO!!!

SEGNATI SUBITO QUESTI QUATTRO MOMENTI IMPORTANTI CHE TI AIUTERANNO A VINCERE:  17 APRILE, 8 MAGGIO E 22 MAGGIO, DALLE ORE 14:30 ALLE ORE 15:30 LA NUOVISSIMA AULA 3.0 SI APRIRÀ PER TE E PER I TUOI COMPAGNI PER PERMETTERTI DI LAVORARE NEL GIUSTO CONTESTO. 

INOLTRE, IL GIORNO 17 APRILE POTRAI PARTECIPARE AD UNA LEZIONE DELLA PROFESSORESSA PARATORE PER CONOSCERE LE CARATTERISTICHE DI UN LOGO.


PERCHÉ UN BEL  LOGO  RAPPRESENTA DAVVERO IL BIGLIETTO DA VISITA DELLA NOSTRA SCUOLA, UN PO' COME TE, E NESSUNO MEGLIO DI TE PUÒ DISEGNARLO.

IN BOCCA AL LUPO! 

mercoledì 28 marzo 2018

RITORNA VINCITOR!


RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO!!! Siamo sempre felice di poter pubblicare notizie come queste: doppiamente felici se a scriverci è il professor Ugo Marchetti, che non ha bisogno di presentazioni, ma che merita un monumento! Leggiamo allora  insieme cosa ci dice:

27 marzo 2018
FINALI DEL TORNEO INTERSCOLASTICO DI PALLAVOLO MASCHILE
Al torneo di pallavolo maschile hanno partecipato le scuole: NATTA, MOLINARI, VESPUCCI, SCHIAPARELLI, VIRGILIO, CATERINA DA SIENA e naturalmente il BESTA.
Il Besta si è qualificato come secondo del suo girone di qualificazione, così martedì pomeriggio la squadra composta da Andrea Lancianese di 2L, Andrea Capellano di 5A, Marco Farano e Luca Bontempi di 5B, Simone Verde di 4A, Billie Surisantos di 3A, Christian Gizdov di 4B e Filippo Sparaco di 4E. Purtroppo non ha potuto essere presente Alexander Iancu di 5A, che era stato uno dei protagonisti della qualificazione.
La prima partita con il Vespucci è tiratissima, il Besta vince il primo set ai vantaggi 19-17, poi però cala la tensione e perde il secondo; il terzo è punto a punto ed un attacco di Lancianese chiude sul 15-13.
In finale si rinnova il duello con il Molinari ed anche la finale finisce 2-1, testimoniando così il grande equilibrio tra le squadre.
Sicuramente Lancianese è il migliore tra le fila del Besta ma l’esperienza di Farano e Sparaco si è rivelata essenziale, così come l’entusiasmo di chi a pallavolo non gioca abitualmente come Surisantos, Bontempi e Verde e poi sfidiamo chiunque a immaginare che Gizdov giochi in realtà a calcio e Capellano a Baseball, dato che la loro tecnica non aveva nulla da invidiare rispetto a quella di altri giocatori di pallavolo tesserati.

Quindi si torna con la coppa!

1° BESTA
2° MOLINARI
3° VESPUCCI
4° SCHIAPARELLI    


Complimenti ai tuoi Compagni allora,
 e a tutti i Docenti di Scienze Motorie 
che sono i loro primi tifosi! 

martedì 27 marzo 2018

UN DIPLOMA CHE VALE DOPPIO!

ha avuto luogo il 26 marzo l'incontro con i collaboratori della Mater Academy di Miami , che hanno illustrato ai tuoi compagni  il programma di acquisizione del doppio diploma Italia/USA. Si tratta di una grande opportunità, da non sottovalutare! Troverai tutte le riposte nel link qui sotto a tutte le tue domande! Se sei interessato invece a ricevere la presentazione completa del progetto, basta che tu risponda a questo post, e ti verrà inviata al più presto. 

ecco a Te il link dove poter scaricare tutto il materiale!

PARLIAMO DI FORMAZIONE POST DIPLOMA




Gli Studenti delle classi quarte hanno partecipato oggi, 27 marzo ad un incontro molto interessante,  per conoscere al meglio le possibilità di formazione post diploma più nuove e professionalizzanti. Alcune Scuole ed alcuni Centri di Istruzione Post Diploma hanno illustrato il loro percorso di studi in Aula Magna.


Un percorso che possa essere la naturale evoluzione di quanto appreso al Besta per non perdere poi nessuna occasione di lavoro!

venerdì 9 marzo 2018

UN AMICO SPECIALE DEL BESTA

Raccontarsi è sempre difficile: essere vittima innocente  di un incidente che cambia la vita rendendoti disabile, può essere un'esperienza impossibile, da vivere e da far conoscere. Non è così per un Amico speciale del Besta, Alessio Tavecchio, che anche quest'anno è venuto a trovarci, con la sua vitalità, con la sua simpatia ma soprattutto con la sua prodigiosa voglia di vivere. 

Alessio ci ha parlato del suo libro, Il ragazzo che nacque due volte.   Leggi qui questa nota,  tratta dal suo sito : " A partire dal grave incidente motociclistico che ha subito a soli 23 anni, Alessio ripercorre il tempo della sua esistenza attraverso un quotidiano contraddittorio tra sofferenza e speranza senza mai dimenticare quel breve o lunghissimo attimo che, durante il coma, lo ha portato a contatto con una indimenticabile sorgente di luce.
C’è una porta dietro la quale si cela una dimensione ignota? A questa domanda Alessio tenta di dare risposta nell'ostinata ricerca di una guarigione scientificamente impossibile ma che tale non è nella nuova, inesplorata consapevolezza di essere soprattutto anima e non solo corpo. Una storia forte, di ragione e di sentimento, che spinge ognuno di noi alla ricerca del vero senso della vita fuori dalla limitata dimensione di spazio e di tempo che giornalmente cimentiamo."

Molti tuoi compagni hanno ordinato il libro, e, se lo desiderassi anche tu, in classe troverai il modulo per ordinarlo ad un prezzo riservato agli studenti. E, per conoscere meglio la storia di Alessio, clicca qui! o seguilo sulla Sua pagina Facebook.  

Il suo sogno è quello di realizzare una struttura che accolga gratuitamente tutte le persone disabili. 


Sei un grande, Alessio!